Rappresentanze della CIPRA

Strumenti personali

  Filtro di ricerca  

Notizie

Nuove voci per dare forza alla CIPRA

03/02/2021 / alpMedia
Stephan Tischler è il nuovo presidente della CIPRA Austria, Elias Kindle assume la direzione della CIPRA Liechtenstein. Alla CIPRA Internazionale Wilfried Marxer diventa tesoriere, Sofia Farina entra nel Consiglio direttivo come rappresentante dei giovani e la codirettrice Barbara Wülser lascia l’organizzazione.
Image caption:
Facce nuove alla CIPRA: Wilfried Marxer, Sofia Farina, Stephan Tischler, Elias Kindle (da sinistra a destra). (c) CIPRA Internazionale/privato

Il cambiamento climatico, la crescente pressione di utilizzo, la pandemia di Covid-19: le sfide nello spazio alpino sono più grandi che mai – in questo contesto nuove voci si fanno avanti per promuovere approcci sostenibili verso soluzioni innovative: “Al servizio della CIPRA Austria intendo dedicarmi con decisione ai temi urgenti e dare un contributo importante per una buona vita nelle Alpi”, spiega il nuovo presidente Stephan Tischler. Tischler, laureato in pianificazione territoriale e con un dottorato in pianificazione dei trasporti, è attivo a livello professionale, svolge attività di ricerca e insegna presso l’Università di Innsbruck nel campo dei sistemi di trasporto intelligenti. Elias Kindle è il nuovo direttore della CIPRA Liechtenstein, è ingegnere ambientale e affronta con entusiasmo la nuova sfida: “Per me l’incarico rappresenta una grande opportunità per lavorare per lo sviluppo sostenibile nel Liechtenstein e nelle Alpi. La mia impostazione consiste nel prospettare in modo collaborativo soluzioni socialmente ed economicamente valide in armonia con l’ambiente naturale”.

Due volti nuovi e un addio

Un nuovo tesoriere e una nuova rappresentante dei giovani arricchiscono il Consiglio della CIPRA Internazionale: Wilfred Marxer, ha conseguito il dottorato in scienze politiche, dal 1985 al 1994 è stato direttore della Società del Liechtenstein per la protezione dell’ambiente e ha promosso la costituzione della CIPRA Liechtenstein. Negli ultimi 20 anni è stato inoltre attivo come politologo, responsabile della ricerca e direttore del centro di ricerca Liechtenstein-Institut: “Oltre al mio passato professionale, il mio impegno a sostenere le rivendicazioni della CIPRA è alimentato dall’entusiasmo per la montagna, nonché dalla volontà di conservare la varietà dei valori naturali e culturali dell’arco alpino”.  Sofia Farina è dottoranda all’Università di Trento nel programma interdisciplinare di scienze agrarie, alimentari e agro-ambientali. Nella Consulta dei giovani della CIPRA si impegna per una maggiore partecipazione dei giovani alla politica alpina e per la mobilità sostenibile. La 24enne è convinta: “I giovani adulti hanno bisogno di essere rappresentati nei processi decisionali in modo che possano contribuire con il loro senso di responsabilità e il loro dinamismo”.

Dopo 12 anni di attività alla CIPRA International, prossimamente la codirettrice Barbara Wülser dedicherà il suo impegno per una società più equa come responsabile delle pari opportunità per il Cantone svizzero dei Grigioni: “Porto via con me molte cose preziose, prima di tutto la collaborazione con persone impegnate, oltre alla consapevolezza acquisita con l’esperienza: una società in cui tutte le persone possono contribuire in egual misura con le loro inclinazioni e i loro talenti è più flessibile e resiliente”.

 

Fonti:

Consiglio direttivo (CIPRA Internazionale), Über uns (CIPRA Österreich, de), Personen (CIPRA Liechtenstein, de)